Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Emergenza COVID-19 Informazioni utili

Data:

24/03/2020


Emergenza COVID-19   Informazioni utili

 

INFORMAZIONI UTILI

- IL RIENTRO DI CITTADINI ITALIANI:

Il rientro dall'estero dei connazionali e’ senz'altro consentito agli italiani che si trovano all'estero in via temporanea (expat,
turisti, studenti). Una volta arrivati in Italia, anche senza sintomi da coronavirus, dovrebbero raggiungere subito la loro abitazione principale e comunicare l'ingresso nel nostro Paese al Dipartimento di Prevenzione della loro ASL; da quel momento vi è l'obbligo di sottoporsi a 14 giorni di sorveglianza sanitaria e autoisolamento.

Per chi rientra e’ possibile raggiungere il proprio domicilio dall'aeroporto e dovra’ essere munito di autocertificazione. Tale autocertificazione potrebbe essere preparata prima della partenza, indicando i motivi del rientro, per rendere più rapidi i controlli, così come sarebbe preferibile tenere biglietto/carta di imbarco che consenta di dimostrare di essere appena rientrato dall’estero. L'autocertificazione dovrebbe anche far stato dell'impegno sia a comunicare il rientro alla ASL, sia al successivo
autoisolamento.

- IL RIENTRO DI CITTADINI STRANIERI NEL LORO PAESE D’ORIGINE:

Non vi sono problemi a lasciare il territorio italiano se vi sono ragioni d'urgenza assoluta (in linea di principio, non quindi per temporanea sospensione dell'attività lavorativa o sua continuazione in smartworking). Vi consigliamo di contattare le vostre
rispettive Ambasciate in Italia per maggiori informazioni in merito.

- PROROGA/SCADENZA DEL PERMESSO DI SOGGIORNO PER GLI STRANIERI:

Vi preghiamo di contattare le vostre Ambasciate in Italia per tempistiche e modalita’ per le proroghe e gli slittamenti delle scadenze.

- SITUAZIONE IN SRI LANKA:

- Dalle 23:59 del 18 Marzo e’ stato sospeso l’ingresso in Sri Lanka per tutti i passeggeri, indipendentemente dalla loro nazionalità e provenienza (ad eccezione del personale appartenente al corpo diplomatico).

- La conseguente, drastica riduzione del numero dei voli continua quindi a provocare molte difficoltà per poter uscire dal Paese: vi sono comunque ancora voli che consentono, facendo scalo in altre città, di raggiungere l'Italia (Aeroflot, Qatar, Edelweiss, Air France, Srilankan, ecc). Si segnala la necessità, per coloro che utilizzino voli che transitano in altre città europee, di essere in possesso di biglietto per la tratta finale con destinazione l’Italia (senza il quale non viene consentito l'imbarco a Colombo).

- E’ stato inoltre imposto un coprifuoco da venerdì scorso (20 Marzo), revocato per poche ore (per permettere l’approvvigionamento presso i supermercati) e poi reimposto. Si segnala di verificare sui media la durata e gli orari del coprifuoco, che potrebbero essere modificati tempestivamente.

- Si ricorda ai turisti che debbano recarsi in aeroporto (anche durante il coprifuoco) che potranno farlo mostrando copia del passaporto e del biglietto aereo. L’autista dovrà essere munito di passi, che potrà ottenere alla stazione di polizia più vicina mostrando copia del passaporto e del biglietto.

- Per qualsiasi emergenza si segnala nuovamente il numerodelle emergenze dell’Ambasciata d’Italia a Colombo: +94 (77) 748 8688.

 

hotlines

 


149